Come controllare l’olio del motore?

L’olio ha un ruolo fondamentale per lubrificare e raffreddare tutti i componenti all’interno del motore, per questo è necessario controllare il livello almeno una volta al mese ed effettuare, in caso di necessità, il cosiddetto rabbocco.

Quest’ultimo è un’operazione estremamente semplice e veloce che richiede solo pochi passaggi. Prima di iniziare però bisogna cercare nel libretto di manutenzione della propria auto le specifiche dell’olio motore. Ogni macchina ha infatti un’indicazione (ad esempio “SAE 10W-40”), che rappresenta le caratteristiche di viscosità e comportamento al variare della temperatura dell’olio. Non è importante che la marca del lubrificante sia la stessa, è però essenziale che le specifiche dei due lubrificanti siano identiche.

Dopo aver scelto l’olio adatto all’auto, parcheggiate l’auto su una strada perfettamente piana, assicurandovi che il motore sia ben raffreddato. Aprite il cofano ed estraete l’astina (riconoscibile per la sua estremità ad anello), pulitela con un panno o un fazzoletto, reinseritela di nuovo nel suo alloggiamento e rimuovetela una seconda volta. Solo a questo punto è possibile controllare il livello esatto del lubrificante, che deve compreso tra la tacca del minimo e quella del massimo. Nel caso in cui il livello dell’olio si trovi vicino alla soglia minimi è necessario un rabbocco.

Come effettuare un rabbocco dell’olio?

Nel caso di rabbocco indossate i guanti protettivi, svitate il tappo contrassegnato dallo stesso simbolo della spia dell’olio sul cruscotto ed aggiungete la quantità necessaria di lubrificante, aiutandovi se necessario con un imbuto.

È inoltre consigliabile non versare grandi quantità di olio, ma di aggiungere gradualmente dei piccoli rabbocchi fino al raggiungimento del giusto livello di riempimento. A questo punto ricontrollate con l’astina la quantità di olio per capire se è necessario un ulteriore rabbocco e richiudete il serbatoio con il tappo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.