Cambio ruote: entro quando farlo e chi riguarda

Cambio ruote: entro quando farlo e chi riguarda

È giunta l’ora di effettuare il cambio ruote con quelle estive per non incorrere in sanzioni, ma soprattutto per garantire massima sicurezza al veicolo. Il periodo di tolleranza previsto dalla normativa scade a maggio; tuttavia non riguarda tutti gli automobilisti.

Cambio ruote: entro quando farlo e chi riguarda

Ogni anno milioni di automobilisti si chiedono come affrontare il cambio degli pneumatici senza difficoltà. Ecco tutti i consigli utili per agire correttamente.

Il cambio delle ruote invernali con quelle estive dovrà avvenire prima dell’arrivo dell’estate, precisamente il 15 maggio 2019.

Tuttavia, due categorie di automobilisti sono esenti da tale obbligo.

Non vige particolare clausola per i proprietari di veicoli dotati di un set di pneumatici all season e per chi possiede gomme con indice di velocità uguale o superiore a quello indicato sulla carta di circolazione. Nell’ultimo caso, infatti, queste tipologie di gomme possono essere utilizzate tranquillamente durante tutto l’anno.

Per i trasgressori la normativa vigente prevede sanzioni amministrative molto salate.

Le multe partono da un minimo di 400 euro e arrivano fino ad oltre 1.500 euro. In più è previsto il ritiro del libretto.

Perché è importante effettuare il cambio delle ruote

Effettuare il cambio delle ruote è importante anche per il risparmio e per le prestazioni. In quanto le gomme, evitando un possibile surriscaldamento, garantiscono performance migliori e un consumo di carburante notevolmente inferiore.

Ma non solo. Gli pneumatici differiscono per vari aspetti fondamentali.

Il primo punto riguarda i tasselli che nelle gomme invernali sono più sottili rispetto a quelli delle gomme estive perché devono garantire maggiore presa sulla neve. In più, le gomme estive presentano tre scanalature longitudinali che assicurano migliore aderenza sul bagnato e prevengono il rischio di aquaplaning.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.